scuola elementare Bolzano
scuola elementare Bolzano

La scorsa settimana è iniziata la scuola in provincia di Bolzano. Ringrazio il mio modello per l’occasione, Simone, e i suoi genitori per essere stati disponibili a realizzare queste fotografie.

Qualche giorno fa a Trieste…

Il primo giorno di settembre, rientrando dal mare, sono stata a Trieste a visitare la mostra su Vivian Maier, doveste capitare da quelle parti ve la consiglio molto. Questa signora bizzarra e un pò misteriosa ha passato tutta la sua vita adulta a fare la bambinaia o a curare anziani, portandosi al collo una macchina fotografica. Ha prodotto centinaia di migliaia di negativi fotografici, molti dei quali mai sviluppati mentre era ancora in vita. Oggi è ritenuta dalla critica internazionale, una dei più grandi fotografi del suo tempo, insieme a nomi di acclamati professionisti e pilastri della street photography. Mai sembrerebbe aver espresso il desiderio di mostrare il suo lavoro ad alcuno. Lavoro che fu salvato da un ragazzo, John, che poi l’ha fatta conoscere al mondo.

E questo cosa c’entra?

Vi chiederete cosa c’entri questo preambolone con il titolo di questo articolo…ora ci arrivo. Dopo la mostra mi è molto rimasta dentro la figura di questa donna. Ancor più della sua (notevole) tecnica, mi premevano le sue ragioni per voler documentare la vita delle strade delle metropoli americane, il suo mettersi sempre, letteralmente, nello specchietto, per affermare la sua esistenza anche attraverso le sue fotografie.

Perchè il ritratto fotografico

Mi è venuto da pensare alle famiglie e ai bambini che fotografo. Mi scelgono e mi pagano per documentare i primi giorni di vita di un nuovo nato, o ricordare un momento della loro famiglia, il loro matrimonio e così via. Spesso mi chiedo cosa mi spinga ad essere così inseparabile da questo strumento comunicativo. Semplicemente è il desiderio di gustarmi il bello della vita e delle persone, essere lo strumento per documentare l’esistenza di altre anime che sfiorano la mia. Questo credo che da solo valga tutte le fatiche che pur sempre sono presenti nell’avviare un’attività propria e cercare di vivere di fotografia.

scuola elementare Bolzano

Per questi motivi, i giorni successivi a questa mia visita ho deciso di affrontare un nuovo progetto, offrendolo anche ai miei clienti in occasione dell’inizio della scuola (a Bolzano ma anche in molte altre zone d’Italia). Il servizio back to school vuole essere un modo per testimoniare un nuovo inizio, l’emozione del primo giorno di scuola, misto alla nostalgia dell’estate e la paura di nuove sfide. Tra trent’anni, o sessanta, qualcuno guarderà quella foto, incredulo di essere stato quel bambino, di aver avuto quei pensieri nel cuore, di aver avuto quello sguardo curioso sul mondo. Ecco perchè l’aspetto del set è molto essenziale, fuori dal tempo, antico ma sempre moderno. Un banco con un gessetto, un mappamondo e dei libri, il legno scuro con la luce naturale della finestra che cade sul braccio in attesa di correre fuori per la ricreazione.

Quando e come

Sarà possibile prenotare solo a settembre e il costo è assolutamente speciale, garantisco che i bambini non si annoieranno e inoltre si tratta di un servizio molto veloce 😉

scuola elementare Bolzano

Se vi è piaciuto questo articolo, oltre a condividerlo, potreste trovare interessante anche quello dove parlo di come NON abbia senso rinunciare a dei ricordi per timidezza o malsopportazione delle fotografie 😉

condividi e segui!